www.questomeseidee.it - anno 5 numero 6 - luglio/agosto 2017
LUGLIO 1863: LA BATTAGLIA DI GETTYSBURG
- giugno 2017 -
di Roberto Barucco
Dei tanti film dedicati al genere, visto che luglio è alle porte, vi consigliamo “Gettysburg”, film del 1993 di Ronald Maxwell, con attori celebri e irriconoscibili, i volti coperti dalle lunghe barbe dei “ribelli” sudisti. Tratto dal libro “The Killer Angels” di Michel Shaara.

La battaglia che avrebbe cambiato le sorti della guerra civile americana: Gettysburg, in Pennsylvania, ebbe culmine e fine a ridosso, e già questo è significativo, del giorno dell’Indipendenza. Dal 1 al 3 luglio del 1863 si scatenò l’inferno, giusto un giorno prima del 4 luglio.

Come andò a finire la battaglia di Gettysburg lo sappiamo bene: fu il più sanguinoso e atroce scontro tra nordisti e sudisti, nel corso della guerra di Secessione.

Le sorti del conflitto cambiarono davvero. Ma non ci fu la rincorsa del generale Lee alla conclusione vittoriosa da parte dei Confederati. Non fu “l’ultimo giorno”, come in tanti speravano, quello che avrebbe siglato, forse, la parola “fine” al bagno di sangue in corso, aperto una trattativa tra Nord e Sud, cambiato le sorti e la stessa struttura dell’America, come la si conosceva allora e come l’avremmo conosciuta oggi.

Su Gettysburg è stato scritto e girato di tutto e, da oltre 150 anni, decine di strateghi da tavolino spiegano ai fantasmi del generale Lee, del generale Longstreet e Pickett come avrebbero potuto vincere battaglia e guerra.

Non avvenne e la carica di Pickett fu una disfatta. Il centro delle difese unioniste, attaccato la mattina del 3 luglio, non cedette. Il resto è storia da un pezzo.

Dei tanti film dedicati al genere, visto che luglio è alle porte, vi consigliamo “Gettysburg”, film del 1993 di Ronald Maxwell, con attori celebri e irriconoscibili, i volti coperti dalle lunghe barbe dei “ribelli” sudisti. Tratto dal libro “The Killer Angels” di Michel Shaara.

Grazie a migliaia di comparse, appassionati di “reenactment”, costumi perfetti e splendida ambientazione e fotografie, si vedono in tempo quasi reale, nel film, gli eventi della battaglia. Non manca nemmeno la celebre carica alla baionetta del colonnello Chamberlain, alla guida della brigata del Maine, che respinge i sudisti, o l’epicità della carica di Pickett, verso fucili e canoni nordisti caricati a mitraglia.

Da rivedere, per appassionati e non, per toccare con mano la triste sciagura di una guerra civile, che dilania popolazioni, speranze e sogni.

Tutte le notizie di PELLICOLE&PIXELS

MECCANICA DELLE IDEE Snc di Elena Landi e Roberto Barucco | 25121 Brescia, Via Crispi 28 | C.F. e P.Iva: 03265040984 Aut. Trib. Bs n.ro 16/2013 del 17 giugno 2013 | Direttore responsabile: Roberto Barucco Coordinamento editoriale: Elena Landi [email protected] | Chi siamo | Dove siamo | Skype meccanicadelleidee
Disclaimer | Privacy Policy | Cookie Policy
Apple e il logo Apple sono marchi di Apple Inc., registrati negli Stati Uniti e in altri paesi.
App Store è un marchio di servizio di Apple Inc.
Powered by Luca Sabbadini