www.questomeseidee.it - anno 5 numero 6 - luglio/agosto 2017
Cronache della Terza Guerra Mondiale, a capitoli…
- giugno 2015 -
di Roberto Barucco
Dalle rovine di Palmira alle rovine di Sirte. E’ un mediterraneo di rovine, di macerie della storia, di crolli e stupri di patrimoni dell’Umanità. Comunque e da qualunque parte lo si guardi. Non avremmo voluto parlarne, in un lifestyle all’insegna d’un tour garrulo e spensierato nell’Italia che resiste e non si arrende. Eppure l’evidenza dei fatti è lì e non possiamo nasconderci dietro un dito e far finta di non vederla.

Oppure, come diceva un mio antico maestro, limitarci a scavare con un dito la notizia, grattando via, in qualche maniera, giusto un po’ di sabbia. Quanto avviene, che ci piaccia o meno, è il dilagare di un conflitto, una guerra moderna e atipica, al di fuori degli schemi tradizionali.

Volenti o nolenti anche noi siamo in mezzo a questo conflitto che lo stessa Papa Francesco ha, in tempi non remoti eppure già lontani, definito come la “Terza Guerra Mondiale” a capitoli, pezzetti. A rate. Dite di no?

Rapido passaggio sugli sconti in atto: Libia. Guerra tra governo in carica e milizie e gruppi armati di rivoltosi. Effetto? Caos totale. Via libera alle incursioni dello Stato Islamico che, diciamolo chiaro, sta “non perdendo”, tanto per citare Obama. Magari “non vincendo”, ma di sicuro “non perdendo”. E intanto la Libia si appresta a vivere una nuova, rovente estate. Dopo la guerra che travolse Gheddafi, le bombe francesi a volo radente, l’intervento dell’Occidente.

La Tunisia, ricordate i tragici fatti del Museo del Bardo, ha sulle spalle lo spettro del terrorismo. Andiamo avanti.  Seguiamo l’onda, sempre più rossa, del Mediterraneo.

Sfioriamo appena i cadaveri che affiorano nella risacca, quei poveri disperati di migranti massacrati dai mercanti d’uomini. Seguiamo l’autostrada lastricata di vittime, migliaia, che taglia in due il mare nostrum e si approssima agli ombrelloni da spiaggia e arriviamo dall’altra parte. Siria.

Un macello, ne leggete ogni giorno, tanto per sintetizzare. Intervengono gli Hezbollah, le milizie, l’Isis, i curdi, i volontari, i mercenari, le coalizioni, bombe, aerei, attacchi e contrattacchi.  Assad è quasi isolato, il conflitto divampa, senza mezze misure. Le alture del Golan sono blindate. Il Libano è a un passo. Viaggiamo ancora sulle tiepide acque del nostro mare interno, usciamo dal territorio e finiamo ai confini di Yemen e Arabia Saudita. Altro conflitto, senza sosta. Lo conoscete già.  Gli effetti geopolitici li ignoriamo.

Torniamo su, quasi dalle nostre parti, in nazioni che sono vecchie nostre conoscenze: come l’Iraq. L’Isis avanza. Baghdad, in età abbaside Madīnat al-Salām, "Città della pace”, si prepara a resistere. L’Iran potrebbe essere della partita? Non è dato saperlo o forse, intervenire, se dovesse essere minacciata la città delle “Mille e una notte”?

In Afghanistan non è ancora arrivata la parola “fine” sull'occidentale e sul lungo strascico rimasto dall’intervento sovietico degli Anni Settanta e Ottanta. Almeno due generazioni di afghani hanno solo conosciuto guerra, sangue, morte e odio. Kabul, che pace vive? Baghdad che vita vive? E Damasco? E, aggiungiamo, che accadrà al confine est della civile Europa, nell’Ucraina del “dopo Minsk”, dove la tregua vacilla ogni giorno?

Domande non retoriche che potremmo unire anche a un poco di economia spicciola. L’ “effetto Grecia”, non sappiamo al momento di andare in pagina come andrà a finire, le tensioni sui mercati internazionali, la borsa cinese, le bolle speculative pronte a esplodere. E mettiamoci pure, in questo cocktail pesantuccio da digerire, anche una spruzzatina appena accennata di Nord Corea che ogni tanto mostra i muscoli, tra mininuke annunciate e test di missili balistici da sommergibili più o meno presunti. E la chiamano estate...

Tutte le notizie di Editoriale

MECCANICA DELLE IDEE Snc di Elena Landi e Roberto Barucco | 25121 Brescia, Via Crispi 28 | C.F. e P.Iva: 03265040984 Aut. Trib. Bs n.ro 16/2013 del 17 giugno 2013 | Direttore responsabile: Roberto Barucco Coordinamento editoriale: Elena Landi [email protected] | Chi siamo | Dove siamo | Skype meccanicadelleidee
Disclaimer | Privacy Policy | Cookie Policy
Apple e il logo Apple sono marchi di Apple Inc., registrati negli Stati Uniti e in altri paesi.
App Store è un marchio di servizio di Apple Inc.
Powered by Luca Sabbadini