www.questomeseidee.it - anno 5 numero 3 - aprile 2017
Edolo: arriva l’ “agri-ordinanza” a chilometri zero
- dicembre 2016 -
Ordinanza per la promozione delle produzioni a “chilometri zero”. Prandini: ''Un plauso all’iniziativa volta a valorizzare i prodotti locali e a sostenere le imprese agricole camune''

“Un provvedimento – interviene il Sindaco di Edolo, Luca Masneri - che ordina a tutte le strutture che gestiscono servizi di ristorazione per conto del comune di Edolo, di somministrare pasti con almeno il 60% di prodotto agroalimentari camuni e per il restante 40% italiani”.

Valorizzare i prodotti agricoli e agroalimentari camuni e italiani, promuovere l’uso di materie prime del territorio, diffondere la cultura culinaria della tradizione, educare soprattutto i bambini al consumo di materie prime attraverso corretti comportamenti alimentari. Queste,  in sintesi le motivazioni che hanno portato il comune di Edolo a emanare “l’ordinanza per la promozione delle produzioni a “chilometri zero”.

Il parere di Coldiretti Brescia

“E’ la prima volta che una amministrazione comunale – interviene Ettore Prandini, presidente di Coldiretti Brescia – decide di rendere obbligatori i parametri di utilizzo dei prodotti agroalimentari nel comparto della ristorazione e questo rappresenta un segno di forte senso di appartenenza, di legame al territorio e d’interesse verso le imprese agricole e verso i cittadini-consumatori. Iniziativa lodevole che mi auguro possa essere replicata da altri comuni della provincia per dare sostegno e valore all’agricoltura bresciana che oggi rappresenta una voce importante di rilancio dell’asset economico provinciale”. In Valle Camonica  - interviene Coldiretti Brescia - ci sono oltre 500 aziende agricole che operano soprattutto nel settore lattiero-caseario, per poi seguire nel settore  ortofrutticolo, apistico e quindi biologico su una superficie che si estende su oltre 1500 chilometri quadrati.

Le altre iniziative

“Un percorso iniziato oltre due anni fa– conclude Luca Costa, assessore all’agricoltura del Comune di Edolo e segretario di zona Coldiretti di Breno-Edolo – nel quale, in condivisione con l’amministrazione, abbiamo deciso inoltre di ridurre al minimo l’affitto sulle malghe per venire incontro alle esigenze delle aziende agricole e affittato terreni comunali alla coltivazione di piccoli frutti e frutteti: obbiettivi che portano a risultati positivi e quindi alla sostenibilità del comparto agricolo”. Il territorio montano  - conclude  Coldiretti - ha infatti l’opportunità unica di coniugare il mantenimento della bio-diversità, il rispetto dell’ambiente con l’eccellenza delle produzioni locali.

Tutte le notizie di Uomini & Idee

MECCANICA DELLE IDEE Snc di Elena Landi e Roberto Barucco | 25121 Brescia, Via Crispi 28 | C.F. e P.Iva: 03265040984 Aut. Trib. Bs n.ro 16/2013 del 17 giugno 2013 | Direttore responsabile: Roberto Barucco Coordinamento editoriale: Elena Landi [email protected] | Chi siamo | Dove siamo | Skype meccanicadelleidee
Disclaimer | Privacy Policy | Cookie Policy
Apple e il logo Apple sono marchi di Apple Inc., registrati negli Stati Uniti e in altri paesi.
App Store è un marchio di servizio di Apple Inc.
Powered by Luca Sabbadini