www.questomeseidee.it - anno 5 numero 8 - ottobre 2017
Stephen Hawking: su un altro pianeta entro 1000 anni o non ci salveremo
- aprile 2015 -

Il futuro dell’umanità è nello spazio: non sembra avere alcun dubbio Stephen Hawking che, nelle osservazioni recentemente consegnate al Sydney's Opera House, pare non abbia usato mezzi termini. Secondo lo studioso l’uomo ha due scelte: autodistruggersi o colonizzare nuovi pianeti simili alla Terra. 1000 anni e non più, insomma. Non è la prima volta che Hawking sostiene che l’aggressività insita nella razza umana, unita alle capacità nucleari, lo porteranno a rendere inabitabile il pianeta. Quale soluzione, dunque, se non prendere la via delle stelle? Se i figli dei figli dei nostri figli non si combatteranno a colpi di testate atomiche sarà perchè, sosterrebbe lo scienziato, è stato a buon diritto incoraggiato e stimolato oggi l'interesse pubblico a vita e scoperte nello spazio. Se vogliamo che l’umanità abbia un domani dovremmo dunque iniziare ora a immaginarci come coloni spaziali e, perché no: fautori di un nuovo governo interplanetario. Il futuro è lassù. A dirlo è il più celebre astrofisico, matematico e cosmologo del mondo: gli crediamo?

Tutte le notizie di QMnews

MECCANICA DELLE IDEE Snc di Elena Landi e Roberto Barucco | 25121 Brescia, Via Crispi 28 | C.F. e P.Iva: 03265040984 Aut. Trib. Bs n.ro 16/2013 del 17 giugno 2013 | Direttore responsabile: Roberto Barucco Coordinamento editoriale: Elena Landi [email protected] | Chi siamo | Dove siamo | Skype meccanicadelleidee
Disclaimer | Privacy Policy | Cookie Policy
Apple e il logo Apple sono marchi di Apple Inc., registrati negli Stati Uniti e in altri paesi.
App Store è un marchio di servizio di Apple Inc.
Powered by Luca Sabbadini