www.questomeseidee.it - anno 4 numero 10 - dicembre2016/gennaio 2017
“Tornatore’s Way”, un film nel film
- marzo 2016 -
di Pietro Bazzoli

“ ‘Tornatore's Way’ può essere definito come un ‘film nel film’, una commedia psichedelica che mostra due volti, complementari ma distinti, come una sorta di doppia anima che ha al suo interno in egual misura aspetti ruvidi e solari”. Queste sono le parole usate da Paolo Galassi per descrivere il suo nuovo film, che sarà presentato il 19 giugno nella serata di conclusione delle "Giornate Europee della Fotografia" a Luzzara, prima di partecipare al circuito dei film festival.

"TW" nasce come progetto fotografico legato alla "Mostra Fotografica" del gruppo "Effetto Ottoemezzo" di Roberto Gatti, da un'idea di Elisa Gatti. Da quello che inizialmente avrebbe dovuto essere un video backstage del progetto "Omaggio a Tornatore", le sorti di questo "making of" hanno subìto strade differenti.

Una parte della storia di "Tornatore’s Way" è reale, e parla della realizzazione della mostra fotografica e del film, mentre l'altra vede come protagonisti degli attori che interpretano loro stessi. All'interno della commedia, i protagonisti si trovano catapultati in un mondo surreale, che è trasposto nel film quanto nella realtà stessa.

Il tutto realizzato cavalcando la linea sottile tra ciò che è vero e ciò che è finzione. Amedeo Secondo Mucchi, Valentina Di Lella, Nevruz, i RIO, Giada Costa, sono solo alcuni dei nomi che potrebbero essere inseriti nella lunga lista del cast.

Si sa: l'interpretazione cinematografica da parte di un attore è completamente differente dall'interpretazione teatrale. Ed è proprio quest'ultima che il regista Galassi ha chiesto ai suoi attori, incentrando tutto su quest'ambivalenza scenica. Quella raccontata è la storia di attori che in un modo o nell’altro non riescono mai a uscire dai propri ‘personaggi’, travalicando il confine del palcoscenico fino a essere proiettati così nella vita reale.

Ma non ci si lasci ingannare: sebbene voglia essere un omaggio alla figura di Tornatore, se ne distanziamo molto. A tutti gli effetti, le scene che ripercorrono i passi di uno dei più importanti registi italiani sono esigue. I riferimenti sono visibili nelle assonanze con due dei suoi classici: "Malena" e "Nuovo Cinema Paradiso", ma poi la visione si discosta fortemente assumendo vita propria. La storia si basa su un gruppo di fotografi che vuole rievocare due dei suoi film più importanti.

Infatti le vicende che si snodano dai set di Tornatore non sono altro che la cornice, perché la trama del racconto è vissuta attraverso un'ottica a metà tra il reale e l'immaginario.

Tutto ciò è stato possibile grazie all'intervento di produzioni quali Skeight ed EvoMedia nelle persone di Joseph Ralph Fraia (Presidente del gruppo Skeight- EvoMedia - Sinkrom Corporation) e Alessandro Faidiga (Vice-Presidente). Attraverso di loro un progetto indipendente si è legato a doppio filo con la professionalità e la voglia di mettersi in gioco di queste due produzioni statunitensi, che hanno saputo valorizzare l'idea e ampliandone la portata, entusiasmo e territori di distribuzione.

E' un film nato come un grande caos che da un momento all’altro, in modo del tutto naturale, ha trovato una sua forma solida anche attraverso questa congiunzione con gli Stati Uniti. "TW" ha percorso una strada del tutto inusuale, e radicalmente differente da quella che ci si aspettava all'inizio. “Non credo che nulla di simile sia mai avvenuto”, ammette lo stesso Paolo Galassi. La coronazione del vero e proprio sogno americano, dunque.

  (fonte, comunicato stampa - Estratto dell'intervista di Pietro Bazzoli a Paolo Galassi sul film "Tornatore's Way")
Tutte le notizie di QMnews

MECCANICA DELLE IDEE Snc di Elena Landi e Roberto Barucco | 25121 Brescia, Via Crispi 28 | C.F. e P.Iva: 03265040984 Aut. Trib. Bs n.ro 16/2013 del 17 giugno 2013 | Direttore responsabile: Roberto Barucco Coordinamento editoriale: Elena Landi [email protected] | Chi siamo | Dove siamo | Skype meccanicadelleidee
Disclaimer | Privacy Policy | Cookie Policy
Apple e il logo Apple sono marchi di Apple Inc., registrati negli Stati Uniti e in altri paesi.
App Store è un marchio di servizio di Apple Inc.
Powered by Luca Sabbadini