www.questomeseidee.it - anno 5 numero 3 - aprile 2017
Tirano, fino al 18 settembre l’arte contemporanea tra le montagne della Valtellina
- settembre 2016 -

L’arte contemporanea tra le montagne della Valtellina. Dal 21 luglio al 18 settembre, 6 artisti di fama internazionale raccontano Tirano e la Valtellina, tra natura e spazi urbani. L’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Tirano, in collaborazione con il Consorzio Turistico Valtellina Terziere Superiore, promuove Pa[E/S]saggi. Una collettiva di arte contemporanea che si svolge tra le corti, i giardini e i palazzi della città di Tirano.

In mostra otto opere site specific, realizzate con materiali del territorio quali sassi, legno e stoffe, da sei artisti italiani e stranieri, dopo un periodo di residenza (dal 7 al 21 luglio) a Palazzo Foppoli che, per l’occasione, si trasformerà in un laboratorio aperto al pubblico.

L’iniziativa, curata da Anna Radaelli e giunta alla sua seconda edizione, nasce in linea di continuità con “Arte a Corte”, ideata da Valerio Righini nel 2012 con l’intento di portare l’arte contemporanea tra i palazzi del centro storico. 

"Abbiamo invitato gli artisti a dialogare, attraverso le proprie opere, con i palazzi, ridefinendo l'identità locale, i significati dell'abitare, del costruire e del transitare nella cittadina",  spiega Anna Radaelli.

L’esposizione, realizzata con il contributo del Comune di Tirano e della Comunità Montana Valtellina di Tirano e organizzata anche grazie alla sponsorship di Falegnameria Ghilotti, Tessuti di Sondrio (Marzotto) e CoBer, intende diventare un appuntamento con cadenza biennale e di livello internazionale che mira a "promuovere la Città di Tirano come vera e propria città d’arte, portando i turisti a scoprire, attraverso il percorso creato dalle opere, un luogo ricco di storia e architettura quale è il centro storico di Tirano e Madonna"commenta il sindaco del Comune di Tirano Franco Spada.

Un percorso tra i luoghi simbolo della città, che partirà da Piazza delle Stazioni per dipanarsi tra le vie del centro, toccando il sagrato della Basilica, la fontana di viale Italia, Ponte Vecchio, Palazzo Pretorio, Palazzo Quadrio Curzio, Palazzo Merizzi e Palazzo Visconti Venosta.

Pa[E/S]saggi permetterà quindi di «(ri)scoprire i palazzi del centro storico e altri luoghi della città, offrendo una lettura in chiave contemporanea degli elementi architettonico/paesaggistici e, al tempo stesso, avvicinerà turisti e residenti a un linguaggio artistico che dialoga con gli spazi, anche grazie ad azioni di conoscenza che li guideranno alla scoperta dell’arte contemporanea», aggiunge Sonia Bombardieri, Assessora alla Cultura e al Turismo del Comune di Tirano.

Pa[E/S]saggi sarà anche l’occasione per scoprire altri luoghi significativi dal punto di vista artistico per la presenza di opere moderne - ma che non saranno toccati dalla mostra - come Largo dell'Emigrante, dove è collocata una scultura di Mario Negri, il Lavatoio, per la donazione di Cinzia Cingolani, Piazza Marinoni, data in comodato d’uso da Valerio Righini, Palazzo Marinoni, per le formelle di Roberto Bertagnin; il Museo Etnografico, dato in comodato d’uso da Valerio Righini e Porta Poschiavina, per l'opera di Giancarlo Marchese.

Protagonisti dell’edizione 2016 gli artisti Giuseppe Buffoli (Italia), Elin&Keino (Finlandia), Anthony Meadows (Regno Unito), Emmanuele Panzarini (Italia), Arend Roelink (Olanda), invitati a riflettere sul legame fra spazio urbano e naturale che caratterizza il paesaggio montano, il contrappunto tra edifici storici di notevole pregio ed edifici a forte impatto visivo.

In programma, nel corso di Pa[E/S]saggi, anche visite guidate gratuite (ogni venerdì dalle 14.00 alle 15.30 con Marta Scherini - esperta in arte contemporanea e didattica dell'arte - e ogni sabato dalle 15.00 alle 18.00 con le studentesse dell'Istituto di Istruzione Superiore B. Pinchetti di Tirano) e laboratori tematici per i bambini della scuola primaria di Tirano. Gli incontri, finalizzati ad attivare la consapevolezza dell'intervento artistico, sono tenuti da Serena Saligari, esperta di didattica dell’arte. La partecipazione è gratuita, mentre la prenotazione è obbligatoria, da effettuarsi tramite l’ufficio turistico della stazione (tel. 0342.706066) e la biblioteca (0342.702572).

Info e contatti: pagina Facebook  https://www.facebook.com/paesaggi.tirano.2016/

Tutte le notizie di QMnews

MECCANICA DELLE IDEE Snc di Elena Landi e Roberto Barucco | 25121 Brescia, Via Crispi 28 | C.F. e P.Iva: 03265040984 Aut. Trib. Bs n.ro 16/2013 del 17 giugno 2013 | Direttore responsabile: Roberto Barucco Coordinamento editoriale: Elena Landi [email protected] | Chi siamo | Dove siamo | Skype meccanicadelleidee
Disclaimer | Privacy Policy | Cookie Policy
Apple e il logo Apple sono marchi di Apple Inc., registrati negli Stati Uniti e in altri paesi.
App Store è un marchio di servizio di Apple Inc.
Powered by Luca Sabbadini